L'insenatura Acquaviva

acquavivaPNell'a.s. 2015-16 le classi prime della secondaria di primo grado di Marittima, nell’ambito del progetto "La scuola adotta un monumento", hanno adottato l’insenatura Acquaviva, ubicata lungo la costa orientale della Provincia di Lecce, tra le marine di Castro e Marittima, in un’area di alto valore naturalistico e paesaggistico. In questo sito, la linea di riva delinea una stretta e profonda insenatura incassata nei calcari, resti di antiche barriere coralline formatesi circa 30 milioni di anni fa in un clima tropicale. Questa singolare forma del paesaggio costiero è stata prodotta dalla sommersione della parte più bassa di una stretta valle fluviale: essa costituisce una piccola ria (termine spagnolo utilizzato per analoghe forme del paesaggio costiero presenti lungo le coste della Galizia). La stretta incisione è sede di una folta vegetazione di macchia mediterranea, in cui si inseriscono elementi di rimboschimento quali il pino d’Aleppo e l’eucalipto, alimentati da una cospicua falda che impetuosa scaturisce in polle lungo la linea di costa laddove il mare con la sua azione millenaria modella le rocce. Sono numerose le specie meritevoli di particolari azioni di tutela segnalate nel sito (campanula pugliese, alisso di Leuca, Scrofularia lucida e Krummel di Grecia).
acquaviva
Nella mattinata del 23 maggio 2016 gli alunni hanno aperto l’insenatura al pubblico accogliendo i compagni degli altri plessi dell’Istituto e di altre scuole della provincia. Il progetto di adozione mira a rendere consapevoli i ragazzi degli interventi e delle strategie necessari per tutelare e valorizzare la qualità ambientale dell’area assumendo stili di fruizione della fascia costiera più corretti.