Andrano: Madonna dell'Attarico

criptaNell'anno scolastico 2015-16, aderendo al progetto "La scuola adotta un monumento", gli alunni della quinta primaria di Andrano hanno adottato la cripta della Madonna dell'Attarico. Il percorso didattico ha favorito attività di studio e di scoperta della cripta e di tutto ciò che è legato al luogo: fede, cultura e tradizione.
Il popolo di Andrano, profondamente devoto alla Madonna dell'Attarico, ogni anno apre i festeggiamenti della propria Patrona accorrendo in massa su quel ripiano, simbolo di fede profonda e di filiale speranza in Maria Santissima delle Grazie. Ogni anno viene organizzata una fiaccolata lungo la strada che conduce all’Attarico, al tramonto del sole, quando cominciano ad allungarsi le ombre della sera. I fedeli, recitando preghiere e intonando canzoni, raggiungono il luogo per poi trascorrere la notte nella cappella dopo aver partecipato alla sagra. Un tempo al termine del pellegrinaggio si consumavano taraddi, pizzi e fichi secchi.
andranoLab
I nostri piccoli Ciceroni hanno aperto il monumento al pubblico accogliendo i compagni degli altri plessi dell’Istituto Comprensivo di Diso e scolaresche provenienti da vari istituti della provincia nelle giornate di lunedì 23 maggio e martedì 24 maggio 2016. Nella incontaminata cornice naturale della zona Tarichi, gli allievi hanno ricostruito per i visitatori l’atmosfera e le abitudini della vita dei monaci basiliani e la leggenda locale secondo cui la Madonna salvò il bimbo di una popolana svelandole che di notte un serpente suggeva il latte dal suo seno sottraendolo al figlio.
AndranAtt
Le ricerche sono confluite in un opuscolo informativo italiano-inglese e le attività sono testimoniate in un video.